fbpx

Tecnologie per la finitura dei prodotti stampati: cosa sono le brossuratrici?

trasparente

Nel mondo dell’editoria e della legatoria, uno dei sistemi di rilegatura maggiormente utilizzati è la brossura.

La brossura è un genere di legatura che permette di ottenere fascicoli, o segnature (ottavi, dodicesimi, sedicesimi, ventiquattresimi, trentaduesimi, a seconda di quante pagine contengono), senza dover precedentemente forare i fogli, ma semplicemente fissando una copertina rigida di carta o cartoncino al dorso degli stampati, rifilando poi la risma sui tre lati.

Il procedimento, utilizzato per gli stampati tipografici che superano i 2-3 millimetri di spessore totale, garantisce come risultato un dorso perfettamente squadrato e un’apertura a 180°. Pertanto, risulta particolarmente adatta per realizzare libri, cataloghi, manuali, brochure e dépliant.

tipologie di rilegatura

Quali sono le diverse tipologie di brossura?

Le tipologie di brossura più diffuse sono due: a filo refe e fresata.

La scelta del sistema più idoneo dipende, in primo luogo, dal prodotto che si vuole realizzare, dal budget a disposizione e dal livello qualitativo che si vuole ottenere. Infatti, mentre la brossura a filo refe risulta particolarmente resistente all’usura, ma allo stesso tempo è il metodo più costoso da utilizzare, quella fresata è un tipo di legatura più rapida ed economica.

In particolare, la brossura a filo refe consiste nel cucire le pagine dello stampato con un filo di cotone, lino, canapa, seta o sintetico per poi, successivamente, incollarle alla copertina. Assicurando un risultato duraturo e di altissima qualità, è il sistema ideale per la realizzazione di volumi e libri di grande valore, destinati a durare nel tempo, oppure di cataloghi e manuali, prodotti dallo spessore consistente e che potrebbero essere maneggiati frequentemente.

rilegatura filo refe

La brossura fresata, detta anche “a colla”, invece, è una tipologia di legatura decisamente molto funzionale, più veloce e, per questo, meno costosa. In questo caso, le pagine vengono unite mediante una colla molto potente e resistente, caratteristica che la rende più adatta a prodotti di breve consultazione, come opuscoli e riviste, oppure a libri e cataloghi con un gran numero di pagine, che possono essere aperti tante volte senza presentare cedimenti o margini rovinati. Per un risultato più duraturo ed esteticamente più bello, la parte ripiegata dei fogli viene fresata, permettendo alla colla di penetrare meglio all’interno del margine.

brossura fresata

La differenza tra la brossura a filo refe e la brossura fresata si trova proprio nell’assenza dell’operazione di fresatura delle pagine ripiegate, che vengono tenute insieme da un filo e non da un collante, motivo che ne giustifica il costo maggiore. Il risultato finale della brossura a filo refe, infatti, non solo è gradevole esteticamente, ma è anche il migliore da un punto di vista funzionale, perché rende lo stampato più resistente e duraturo nel tempo.

La tipologia più utilizzata per legare insieme una decina di pagine stampate fronte e retro, invece, è la brossura a punto metallico, molto diffusa per la creazione di piccoli dépliant pubblicitari, così come di opuscoli aziendali informativi. La caratteristica distintiva è proprio la presenza di una graffetta di metallo, posizionata al centro delle pagine da rilegare, di grandezza diversa in base alla grammatura dei fogli utilizzati per la stampa. Il risultato di questo tipo di legatura è pratico e resistente, perfetto per stampati di piccolo formato che vengono aperti frequentemente. Il suo costo è estremamente economico quanto funzionale, fattore che la rende una delle lavorazioni più richieste.

rilegatura a punto metallico

Esistono, inoltre, anche altre tipologie di rilegatura a brossura, meno conosciute ed utilizzate.

  • Brossura vista dorso. Elegante e raffinata, è un sistema che lascia in evidenza le cuciture interne dello stampato.
  • Brossura svizzera. Prevede che il dorso della copertina non venga incollato direttamente allo stampato, ma ad una garza.
  • Brossura con borchie. Ideale per catalogare molte stampe, comporta l’applicazione di fori, ma presenta un aspetto differente e molto particolare.

Quali sono le tipologie e le caratteristiche delle brossuratrici in commercio?

Tra le tecnologie per la finitura dei prodotti stampati si collocano anche le brossuratrici, macchine professionali progettate appositamente per la realizzazione di questo genere di legatura.

Per rispondere ad ogni esigenza produttiva di centri stampa, legatorie e tipografie, esistono in commercio diverse tipologie di brossuratrici, che si distinguono in base alle dimensioni e alle lavorazioni che sono in grado di eseguire.

Le brossuratrici desktop hanno dimensioni più contenute, che ne consentono il posizionamento su di un tavolo o banco da lavoro. Si tratta solitamente di macchine semiautomatiche mono morsa dotate di colla hot melt che lavorano in modo semplice e rapido con copertine morbide e spessori fino a 40 mm: la morsa blocca la risma di fogli da rilegare, mentre il dorso del volume, prima dell’incollaggio alla copertina, viene fresato e sottoposto a grecatura, operazione che pratica su di esso, attraverso l’azione di una lama, una serie di intagli per rendere irregolare il bordo dei fogli e, combinata all’utilizzo di adeguati collanti a caldo, rende possibile una forte adesione su qualsiasi tipologia di carta. I prodotti finiti, come cataloghi, manuali, listini, libri, hanno sempre un aspetto professionale ed un’ottima tenuta della carta, grazie anche alla fresatura dei fogli effettuata dalla macchina e al sistema di fissaggio della copertina, pratico e preciso.

brossuratrice desktop

Le brossuratrici professionali, destinate ai grandi ambienti di produzione, invece, hanno dimensioni maggiori ed una più elevata produttività. Queste macchine, oltre alla possibilità di gestire una serie di impostazioni, come ad esempio il tempo di applicazione delle copertine, il tipo di grecatura e fresatura o la temperatura della colla, tramite un pannello digitale touch screen, offrono diversi vantaggi: possono rilegare volumi fino ad uno spessore massimo di 60 mm, applicare copertine morbide con spessore fino a 300 gr senza necessità di cordonatura e copertine rigide fino a 2 mm, regolare l’altezza della fresatura e della spalmatura della colla, per lavorare con grande flessibilità ed ottenere la migliore qualità nel risultato. I prodotti finiti hanno un aspetto professionale ed un’ottima tenuta della carta, grazie anche all’operazione di fresatura dei fogli effettuata dalla macchina, che risulta quindi perfetta per la realizzazione di cataloghi, manuali, listini e libri con ogni tipo di carta, anche patinata, completamente apribili (lay flat) e senza sbavature di colla.

brossuratrice professionale

Brossura fresata o filo refe: quale scegliere?

La differenza tra queste due tipologie di brossura riguarda soltanto la tecnica con cui i fogli vengono uniti alla copertina.

Come spiegato in precedenza, la brossura cucita filo refe è un metodo di rilegatura più avanzato rispetto alla brossura fresata, o grecata, poiché richiede un passaggio in più, ovvero la cucitura delle segnature con l’obiettivo di ottenere un blocco unico, prima dell’applicazione della copertina. La cucitura assicura una migliore tenuta nel tempo e una maggiore resistenza all’usura, ma comporta costi più elevati e tempi di realizzazione più lunghi. Per questo, essendo più onerosa e di più lenta esecuzione, questa tecnica è consigliata soltanto laddove la qualità del prodotto finito debba essere particolarmente apprezzata, come nel caso di un libro di pregio, uno sketchbook da illustratore, un portfolio da designer, un catalogo aziendale estremamente corposo, una graphic novel. Rispetto alla brossura fresata, infatti, aggiunge un tocco di artigianalità a volumi pregiati, dallo spessore consistente o che utilizzano carte con una grammatura più pesante. 

È opportuno scegliere la brossura fresata, invece, in presenza di pubblicazioni con meno di 150 pagine e se si hanno a disposizione poco tempo e un budget ridotto. Pertanto, questa tipologia di rilegatura è la più richiesta quando si tratta di testi scolastici, brochure, riviste, tesi di laurea, cataloghi, annuari.

  • brossura
  • rilegatura
  • brossura fresata

    Per maggiori informazioni sulle brossuratrici e per conoscere i modelli disponibili prenota una consulenza gratuita con un nostro esperto di Finishing.

    Per maggiori informazioni sulle brossuratrici e per conoscere i modelli disponibili prenota una consulenza gratuita con un nostro esperto di Finishing.
    Informazioni di contatto
    logo IM

    Seguici anche su

    logo as roma

    ©️ 2017 - 2024 I'MPRINTING Srl Unipersonale - Via Lorenzo Bonincontri, 43 - 00147 Roma RM - REA RM-1555576 - Capitale sociale €120.000 i.v. - C.F./P.iva:IT01995060769 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Società soggetta a direzione e controllo di Black Knight Capital Srl - P.iva:IT16776131001
    ©️ 2017 - 2024 I'MPRINTING Srl Unipersonale
    Via Lorenzo Bonincontri, 43 - 00147 Roma RM
    REA RM-1555576 - Capitale sociale € 120.000 i.v. - C.F./P.iva: IT01995060769 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Società soggetta a direzione e controllo di Black Knight Capital Srl - P.iva: IT16776131001

    Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari